venerdì 14 marzo 2014

Collana Nettuno

Ciao a tutti, care amiche e amici,
questo fine settimana desidero mostrarvi la mia ultima creazione... una collana che ho chiamato "Nettuno" per i suoi colori oceanici e perché l' agata blu,se osservata in controluce, mi ricorda molto un fondale marino : con un po' di fantasia ci si può immaginare sdraiati nell' abisso a guardare la luce penetrare nell' acqua, schiarendola fino a dove le è concesso.
I fili che ho utilizzato per la lavorazione sono color ceruleo e azzurro e riprendono i colori della pietra; i motivi laterali, discretamente asimmetrici, imitano le onde del mare intorno a due perle di onice e il cinturino, modellato ad anfora si armonizza, con curvilinea grazia, al cuore arricciato che si allunga alla base del pendente. Nelle due volute di quest' ultimo due perline polaris azzurre caratterizzano due punti luce.
La chiusura è in metallo dorato.
Per quanto riguarda le proprietà dell' agata desidero riportarvene una descrizione, che realizzai in occasione di una mia precedente creazione.
Le qualità  più  importanti di questa stupenda pietra sono tre: è inalterabile nel tempo, è dura e lavorabile.
L’unicità estetica di queste gemme ha fatto in modo che adornassero i gioielli più preziosi, sigillassero i più importanti editti, e fossero citate nei testi più sacri, scritti dalla mano dell’uomo.
Il nome Agata, proviene dal greco Achates, antico nome del fiume siciliano Dirillo dove nei tempi antichi se ne rinvenivano moltissime.
L’agata è una pietra femminile, protettrice delle gravidanze, che infonde coraggio e rilassa, donando audacia ed ottimismo, e favorisce anche gli stati meditativi.
Le culture antiche pensavano che l’agata fosse una manifestazione del soprannaturale ed era considerata una pietra sacra; Plinio sosteneva che rendesse invincibili gli atleti.
L'agata conferisce, inoltre, la capacità di trarre ispirazione da grandi entità spirituali e, secondo la tradizione, chi la porta vede ogni incantesimo e non può subirne i malefici; viene usata con scopi metafisici principalmente per purificare e stabilizzare l'aura.
L’agata è una pietra di bassa intensità e dalle frequenze vibrazionali molto lente, qualità benefica perché valorizza la capacità di stabilizzare e consolidare connessioni durature.

Porta equilibrio emotivo, mentale e fisico e aiuta a prendere nuove iniziative, ispirando fiducia e speranza.
Favorisce la capacità di comunicare, promuove la consapevolezza ed aiuta ad affrontare le situazioni critiche. 
L'agata dona pacatezza, chiarezza e introspezione e stimola la persona a trovare in sé le risposte alle proprie domande. Favorisce l'ascolto, l'auto-osservazione e la revisione critica delle proprie esperienze. Promuove la crescita spirituale.

L'Agata blu viene consigliata per aumentare la resistenza fisica, rinforzare il sistema immunitario e contrastare i veleni. Si dice che aumenti il buonumore e che doni la pace e la serenità.
Cosa ne pensate di questo mio ultimo gioiello? Il pezzo è unico e, come sempre, realizzato completamente a mano: 100% handmade macramè. 



Creazioni